Come promesso nel precedente articolo, in cui parlavo della definizione dei display, ecco qui l’articolo sulle tecnologie dei vari display in commercio.


SaleBestseller No. 1
Samsung UE43RU7450UXZT Smart TV 4K Ultra HD 43", Wi-Fi DVB-T2CS2, 3840 x 2160 Pixels, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]
  • La serie RU7450 è una variante di colore silver della serie RU7400 a cui aggiunge il telecomando Premium Smart Remote e la tecnologia di controllo dell’immagine Supreme UHD Dimming
  • HDR 10+, i TV UHD Samsung offrono un’esperienza visiva di qualità superiore grazie al sistema HDR powered by HDR10+
  • Dynamic Crystal Color regala colori vibranti e immagini cristalline mentre Real Game Enhancer ottimizza la velocità d’azione, il livelli di nero, contrasto, colore e audio per un’ottimale esperienza

Ci sono degli aspetti riguardo ai display che vanno resi noti: una è la definizione, di cui abbiamo già ampiamente parlato; l’altra è la tecnologia che li contraddistingue.

La definizione di un display riguarda la quantità di pixel che contiene (i “puntini” che formano le immagini). La tecnologia, invece, è il modo con cui i pixel prendono colore e luce.

Negli anni, diverse aziende hanno preso strade diverse su come sviluppare la tecnologia dei display, così ne sono nati tanti.

LCD

Letteralmente Display a cristalli liquidi, è un tipo di pannello retroilluminato diffusissimo, in particolare con l’aggiunta del TFT.  Si tratta di una matrice di pixel collegati da piccolissimi transistor: è una buona tecnologia ed è a basso costo, ma presenta dei colori un po’ slavati ed è già stata superata.

Il nuovo LCD con IPS, è avanti rispetto ad un tradizionale LCD.  Questo pannello rappresenta un giusto compromesso tra qualità e prezzo poiché offre angoli di visione quasi a 180° ed una maggiore fedeltà dei colori: vi è una sola pecca, soffrono un po’ di riflessi sotto luce.

La versione IPS+ offre una diminuzione dei riflessi e un alto contrasto quasi paragonabile ai pannelli più costosi, costando meno della metà.

Amoled

E’ una tecnologia basata su piccoli LED di carbonio (uno per ogni pixel) in grado di emettere luce propria. Gli angoli di visione sono buoni, ma non come IPS, i colori risultano molto accesi poiché ogni pixel può essere gestito autonomamente. Questo si traduce in consumi ridotti e contrasto assoluto (poiché vengono fisicamente accesi e spenti i pixel). E’ sicuramente la tecnologia di display del domani.

Retina display

Il Retina Display è un pannello con un PPI elevato tanto che l’occhio umano non è in grado di cogliere ulteriori dettagli dalla risoluzione: come tecnologia si tratta di un LCD TFT oppure un display LCD IPS, quindi niente di sensazionale.

LCD TFT Triluminos

I display Triluminos si basano su tecnologia LCD TFT con l’aggiunta di piccole particelle nella griglia (chiamati Punti Quantici). Su questi display si ha un incremento della quantità di colori riproducibili dallo schermo (+50% ), con immagini più definite e maggiormente “vive”, con colori e contrasti mai visti su un LCD tradizionale.


Bestseller No. 1
LG 27UL500 Monitor 27" (68.58 cm) Ultra HD 4K LED IPS HDR 10, 3840 x 2160, Radeon FreeSync 60Hz, 1 x Display Port, 2x HDMI, Uscita Audio, Multitasking
  • Monitor 27" Ultra HD 4K 3840 x 2160
  • HDR 10 (High Dynamic Range)
  • Radeon FreeSync 60Hz, Dynamic Action Sync
Bestseller No. 2
Samsung U28E570D Monitor 28 Pollici, UltraHD, 4K, Pannello TN, 3840 x 2160, 1 ms, 16:9, 60 Hz, 2160p, LED, AMD FreeSync, 2 HDMI, Display Port Incluso, Nero
793 Reviews
Samsung U28E570D Monitor 28 Pollici, UltraHD, 4K, Pannello TN, 3840 x 2160, 1 ms, 16:9, 60 Hz, 2160p, LED, AMD FreeSync, 2 HDMI, Display Port Incluso, Nero
  • Monitor 4K di 28 pollici con risoluzione UltraHD molto realistica (3840 x 2160)
  • Monitor UHD con 1 miliardo di colori per immagini nitide e ricche di dettagli
  • Esperienza di gioco fluida con un tempo di risposta di 1 ms, 60 Hz, AMD Freesync

Last update on 2020-02-24 / Affiliate links / Images from Amazon Product Advertising API

Previous articleArriva Light Fidelity! I dati si trasmetteranno tramite la luce
Next articleBotnet e zombie: Potresti farne parte anche tu!